Edizioni B.E.A.

Edizioni B.E.A.

Compiliamo una breve storia della Casa Editrice B.E.A., avendo sempre come punto di riferimento la relativa scheda presente nel catalogo Mencaroni-Valtolina, da cui proverranno le citazioni virgolettate di cui non viene dichiarata esplicitamente la fonte.

L’unica casa editrice a reggere con continuità, per tutto l’arco degli anni ’50, il confronto con la concittadina Lampo, sua concorrente. Essa opera sul mercato già alla fine degli anni ’40 con una copiosa produzione di serie di figurine sportive […] distribuite in prevalenza nelle cartolerie, verranno solo in parte raccolte in album […] A partire dal 1950 l’editore si orienterà decisamente verso il settore didattico, che diventerà il suo marchio distintivo, con una produzione di gradevole fattura ed un apprezzabile sforzo a livello di fantasia progettuale.

Gli album della B.E.A., sigla che significa semplicemente “Buste Ed Affini”, furono realizzati in prima persona dal fondatore della casa editrice, Rag. Giuseppe Rizzi, con il solo prezioso aiuto della moglie.

Ecco la produzione B.E.A. così come essa è stata ricostruita da Mencaroni e Valtolina, tenendo conto che diversi album non riportano una data, e sono quindi di difficile collocazione temporale.

Alcune delle raccolte calcistiche B.E.A.

Albo per le figurine sportive – Stadio, 1949

Albo Premio Gool Sport, 1950

Campionato di Calcio Fotocolor, 1950

Rispondi